Emilio Vedova, Londra omaggia l’artista solitario e unico

Ultime Notizie

Alla Ely House fino al 26 marzo la prima mostra personale dell’artista veneziano nella capitale britannica

Londra scopre la forza dell’espressionismo astratto di Emilio Vedova. La prima mostra personale dell’artista veneziano nella capitale britannica si concentra sulle opere degli anni Ottanta, considerate l’apice dell’iter artistico di Vedova.

Tre anni dopo le celebrazioni del centenario della nascita dell’artista, tra cui la retrospettiva al Palazzo Reale di Milano, la mostra londinese ricorda invece un altro anniversario: i quarant’anni dalla cruciale mostra “documenta 7” del 1982 a Kassel. Per la prima volta da allora si possono rivedere insieme le cinque monumentali tele dipinte da Vedova per la mostra, che secondo le intenzioni del curator Rudi Fuchs intendeva “rendere giustizia alla dignità dell’arte” e riportare l’attenzione dall’arte americana all’arte contemporanea europea.

I quadri sono stati riuniti da collezioni private all’estero e dalla Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, che ha collaborato con la galleria Thaddaeus Ropac per organizzare la mostra, che comprende anche opere presentate alla Biennale di Venezia del 1982.