Nadal senza limiti: 14esimo Roland Garros e 22esimo Slam. Mai nessuno come lui

Sport

Facile vittoria in finale contro Casper Ruud in 3 set

Rafa Nadal si supera ancora una volta, e fresco dei suoi 36 anni, mette a segno l’ennesimo record di una carriera per la quale sono finiti gli aggettivi. Battendo Casper Ruud a Parigi, conquista il suo 14esimo Roland Garros e il 22esimo titolo del Grande Slam oltre ad essere il tennista più anziano di sempre a vincere un trofeo così prestigioso. Sempre più distaccati i rivali Djokovic e Federer, fermi a 20 titoli.

La finale sul Philippe Chartrier è stata poco più di un allenamento per il fenomeno maiorchino. Il malcapitato Ruud, 23enne norvegese che pure sulla terra battuta offre il suo tennis migliore, è riuscito a raccogliere solo 6 game chiudendo il terzo e ultimo set con un umiliante 0-6. Nel complesso ha vinto 55 punti contro gli 86 di Nadal e ha messo a segno solo 16 colpi vincenti contro 37.

Il torneo è stato comunque un grande successo per lui, giunto alla sua prima finale in uno Slam da numero 8 del circuito. «Tutti sappiamo che razza di campione sei – ha detto il norvegese a fine match rivolto allo spagnolo – Oggi ho capito cosa vuol dire affrontarti in finale, non è facile e io non sono certo la tua prima vittima».