«Entertgaming», la nuova era di eSports e videogame alla Fiera di Rimini — Rivista Online La Sfinge

Sport

Nella due giorni promossa da Osservatorio Italiano Esports e Italian Exhibition Group aziende ed esperti hanno discusso delle nuove frontiere del settore tra Nft, blockchain, metaverso e Web 3. La seconda edizione dell’Esports Business Days si è svolta tra il 31 marzo e il 1° aprile alla Fiera di Rimini facendo segnare una grande partecipazione di aziende e players di un settore in prepotente crescita in tutto il mondo, ma che in Italia deve ancora maturare appieno. Ad ogni modo nell’evento B2B promosso dall’ Osservatorio Italiano Esports e da Italian Exhibition Group sono state oltre venti le aziende che hanno animato il palco e la business lounge, con la fintech REPX title sponsor dell’evento.

Nuovi trend dell’Esports e del Gaming

Aziende, team, Federazioni, società sportive, agenzie, studi legali, centri media e professionisti, hanno potuto condividere esperienze e opportunità di business su un industry in grande fermento. Figc, Lega Pro, Bologna FC e AC Monza hanno rappresentato il mondo del calcio, mentre sono intervenute aziende come Porsche, TIM, Eolo, BetClic, Panini, Acer, TotalEnergies, Flowe, Euronics, Rcs, Tua Assicurazioni, BeeBad e Friends & Partners. Gazzetta dello Sport, Everyeye.it, Touch Point e Jamma hanno fatto da media partner. Sul palco si sono susseguiti gli interventi degli esperti del settore per condividere case histories, dati, trend e testimonianze, tutte raccontate in stile TED, a proposito di Esports e Gaming, ma anche dei temi che costituiscono la frontiera di questo mercato, come NFT, blockchain e metaverso, e Web 3. Oltre a ciò, l’evento è stata anche l’occasione per tante startup del settore di presentarsi a potenziali investitori (in particolare nella giornata del 1° aprile). Spazio anche agli studi legali che da tempo cercano di gettare luce sulle attuali norme del settore.

«Pensare di replicare il nostro più importante evento a così poca distanza dalla precedente edizione poteva sembrare un azzardo – hanno commentato Luigi Caputo e Gelfi Enrico, co-founder di OIES – ma la massiccia adesione dei brand e il loro altissimo prestigio, ci ha confermato ancora una volta che la formula che stiamo proponendo trova riscontro e apprezzamento. Il mercato Esports è in espansione e c’è voglia di aumentare le competenze e di allargare le conoscenze». L’Osservatorio Italiano Esports è un progetto spin-off di Sport Digital House, digital agency focalizzata sul settore dello sport che sviluppa innovative strategie di funnel marketing per le aziende utilizzando il proprio network di atleti e team Esports.