Posti al coperto a Trastevere e Ponte Millview

Posti al coperto a Trastevere e Ponte Millview

I controlli continuano durante le ore della vita notturna a Roma, specialmente in questo periodo post-chiusura con Il coronavirus funziona ancora in città. La notte appena passata, gli agenti di polizia statali e amministrativi della polizia di stato hanno condotto una serie di controlli sui tappeti nelle aree “più calde”. Durante l’attività che è durata da venerdì sera alle prime luci dell’alba, gli agenti di polizia del quartier generale hanno messo la chiusura immediata di quattro stanze, una a Ponte Milview e tre a Trastevere. .

Al fine di monitorare l’effettiva conformità ai protocolli antiprotocollo di Covid, i clienti si sono infiltrati nei giovani e hanno punito direttamente molti di loro per non aver rispettato la distanza sociale e il consumo di alcolici nelle strade. Per quanto riguarda l’area di Ponte Millview, il luogo è stato chiuso e chiuso per due giorni a causa del mancato rispetto dei protocolli Covid-19.

In effetti, il personale non indossava una maschera e c’era un forte raduno di persone dentro e fuori il nastro, ma di piccole dimensioni. Infatti, al fine di poter vendere più bevande alcoliche, il manager ha permesso alle persone invece di averlo all’interno della chiglia o sui suoi edifici all’aperto di portarle in strada, che è stato invece vietato dopo le 23:00.

Sono stati effettuati da uno a quattro controlli nell’area di Trastevere, dove i poliziotti in abiti civili, oltre a svolgere una vera bonifica di Ponte Sesto e Piazza Trilosa, punendo i giovani che si erano radunati o che consumavano alcolici per strada, fanno riferimento alla fonte, vale a dire per coloro che li hanno venduti bevande.

In effetti, sono state applicate pesanti multe a tre esercizi in condizioni: una piccola boutique gestita da un bengalese che vende alcolici dopo le 23:00, mentre gli altri due, un esercizio interrazziale e un ristorante, eseguono birra e cospargono ben dopo le 3 del mattino.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

Altre tre sale sono state chiuse a causa delle violazioni dei protocolli Covid-19, avendo consentito incontri con l’incorporazione di sedie e tavoli e il non utilizzo dei DPI.

Il tuo browser non è in grado di riprodurre il video.

È necessario disabilitare il blocco degli annunci per riprodurre il video.

mutomutomutoAbilita l’audio


individuare

Abilita schermo interoDisattiva schermo intero

Impossibile riprodurre il video: riprovare più tardi.

aspetta un attimo...

Potrebbe interessarti...

Abilita Javascript per riprodurre il video.

È un famoso bar, ristorante e mini-market tutti situati nelle vicinanze di Piazza Trilussa la cui scala è già stata chiusa, che è un noto luogo di incontro per i giovani e uno dei simboli della vita notturna rumena della scorsa settimana. Gli edifici sopra menzionati, per i quali Questura non voleva rivelare i nomi, furono immediatamente ridotti a tapparelle che dovevano rimanere chiuse, rispettivamente, per uno: due, due e cinque giorni, a seconda delle violazioni riscontrate e del tempo necessario per eliminarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *