Pisa, il cane muore dopo essere stato lasciato in macchina sotto il sole: secondo i proprietari

Pisa, il cane muore dopo essere stato lasciato in macchina sotto il sole: secondo i proprietari

Ore 19 Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella di posta.

Li hanno lasciati canna, a Bulldog francese, Chiuso automatico sotto il sole. Nonostante la corsa disperata clinica veterinaria, Animale morto E adesso c’è Procuratore di Pisa Ha organizzatodissezione del cadavere Per scoprire la causa esatta della morte. Anche due Turisti danesi Li avevamo menzionato a partire dal Polizia municipale per ogni Abuso su animali. Era un turista italiano che gli si avvicinò pattuglia Dalla polizia urbana in servizio nell’area archeologica Piazza dei Miracoli Indicare che un cane è bloccato in un’auto e all’interno Chiara sofferenza.

Monitorare gli agenti del veicolo a una velocità di fermo con uno Mandrino A partire dal Finestra Lascia il cane aperto Difficoltà respiratorie. Poco dopo arrivarono anche gli altri due turisti danesi e gli fu detto di aprire l’auto e liberare l’animale, che stava lottando per riprendersi. Ecco perché la polizia municipale ha deciso scorta Turisti alla clinica veterinaria a San Piero a Grado Dove non sono arrivati ​​in tempo per salvare la vita del cane durante il quale è morto La strada.

Supporto per Ilfattoquotidiano.it: ora senza precedenti
Abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane epidemiologiche, noi giornalisti, se facciamo il nostro lavoro con la coscienza pulita, facciamo un servizio pubblico. Ecco perché ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, sondaggi, video e altro ancora. Tuttavia, tutto questo lavoro ha un costo economico significativo. La pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è in recessione, offre rendimenti limitati. Non in linea con la portata del boom. Ecco perché chiedo a coloro che hanno letto queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, è essenziale per la nostra attività.
Sii un utente di supporto Clicca qui.

Grazie mille
Peter Gomez

Ma ora siamo noi quelli che hanno bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi della nostra capacità di offrire centinaia di nuovi contenuti ogni giorno gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è in recessione, offre rendimenti limitati. Non in linea con il boom dell’accesso a ilfattoquotidiano.it. Ecco perché ti chiedo il nostro supporto, con il contributo più basso, pari al prezzo del cappuccino a settimana. Piccolo ma essenziale importo per la nostra attività. Aiutaci con quello!
Sii un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


Sostieni ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Cantieri autostradali, a Genova, convoglio di camion a grande velocità: protesta lungo la strada

successivo


Prossimo articolo

Sant’Anna di Stazzema, divenne una sopravvissuta dei Cavalieri di Germania. L’ambasciata: “Vergogna della vergogna”. La loro storia: “Annientamento delle famiglie in 5 minuti”. “Un soldato delle forze di sicurezza speciali mi ha onorato, sparato in alto e fuggito.”

successivo


READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *