Liguria Regionale, Ferruccio Sansa: «Grillo con me. De Mayo? Forse l'ha preso perché l'ho chiamato l'uomo delle ali »

Liguria Regionale, Ferruccio Sansa: «Grillo con me. De Mayo? Forse l’ha preso perché l’ho chiamato l’uomo delle ali »

È saggio andarsene Succede tutti i giorni Quasi sicura sconfitta in Liguria?
No, no, calmati. Il gioco è duro, ma l’equilibrio catastrofico di Totti. A maggio, la Liguria ha registrato un tasso di mortalità record e, se sei in salute, significa che hai fallito. Per cinque anni non ha notato che i ponti stavano crollando e ora il suo spirito è bellissimo. Quindi dalla Toscana, ha un profilo opposto a me.

In una parola?
le radici. Ce l’ho in Liguria, non l’ha fatto, e nel 2015 ha preso il campo perché Berlusconi glielo ha chiesto. Quando ho dovuto scegliere di candidarmi alla presidenza con Pd e M5S, sono andato ad Acquasanta, alle spalle di Genova, e mi sono seduto sotto la quercia, dove avrei preso decisioni importanti da ragazzo. Sono stato lì per tutto il pomeriggio.

Disse di sì, ma poi Grilo e de Mayo furono assaliti da sospetti.
Naturalmente qualcuno non è contento di quello che hai scritto negli ultimi anni. Ma ho la certezza che Beppe sia a suo favore. Lo conoscevo 25 anni fa, lo rispetto, lo amo. Friend. Il che non mi ha mai assolto dalle sue critiche ed è rimasto deluso.

Cosa lo ha fatto arrabbiare?
Ha obiettato alla scelta della classe dominante.

De Mayo? Chi l’ha convinto?
Non io, perché non l’ho mai visto. Penso che l’abbia capito perché ho scritto della sua posizione sociale con Salvini, che lo ha usato come trampolino per realizzare le sue scarpe.

Conte il candidato del primo ministro?
Non lo so, ma se non mi eccito per la mia prima esperienza di governo con Salvini, ora mi sembra che come primo ministro sia più solido. È provato con un’emergenza di virus e ora con la soluzione di Autostrade.

Un buon compromesso?
La giusta soluzione Dieci minuti dopo il crollo del ponte Morandi, ho potuto sentire i suoni sotto le macerie. Ho letto i documenti dell’inchiesta e non ho fiducia in Benettons, e queste persone non possono più gestire quei beni.

Torniamo al nuovo laboratorio di centro a sinistra.
La devastante situazione economica in Liguria, tutto si concentrerà sull’economia verde. La pietra angolare del mio programma è combinare ambiente e lavoro, non consumare terra e coinvolgere le aziende coinvolte nella costruzione.

Denaro della campagna?
Non c’è euro, lo sarà A basso costo Alla fine, non avrò un decimo del budget di Totti. Sembra una debolezza, ma una virtù. Meno istituti di credito significano più libertà.

Come stai con il Partito Democratico, ad eccezione di Andrea Orlando?
I fondi sono stati spezzati soprattutto per i democratici, ma sono legato ai miei filtri come sindaco.

Suo padre era il sindaco di Genova. un modello?
Vorrei correre come Petroselli a Roma. Mio padre ha detto che tutto ciò che fai dovrebbe avere senso, poiché ha lasciato il ricordo di qualcuno che crede in lui. Ecco, il ricordo che voglio lasciare.

17 luglio 2020 (modifica il 17 luglio 2020 | 23:24)

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *