Lega Funds, le minacce personali di Luca Sostigny ai contabili Karoku: "Pagami o ti dirò tutto".

Lega Funds, le minacce personali di Luca Sostigny ai contabili Karoku: “Pagami o ti dirò tutto”.

Luca Sostigny, il capo di un commercialista più vicino alla lega, sta crescendo in uno stato di tensione e insoddisfazione. Michel Skelery, Per innescare le prime crepe nel muro del silenzio eretto attorno al sistema di finanziamento periodico. “Accendo una serie di situazioni che non so dove finisca”, attacca Sostegnyi. Il che indica quindi altre pratiche misteriose di cui sarà a conoscenza. “Perché poi andiamo negli scantinati, dagli scantinati andiamo al capanno, andiamo alla fondazione, andiamo a Fidirev, andiamo ai pagamenti, andiamo a tutto. Non so se valga 30 mila euro.”

Per diversi mesi, Sostigny – che sarà interrogato domani mattina all’udienza di convalida della detenzione – ha atteso il suo ruolo di proprietario della Paloschi srl, la società da cui è partita Acquisto e vendita di immobili Kormano Che doveva ospitare la Lombardia Film Commission, è stato adeguatamente premiato. In una richiesta di arresto del procuratore aggiunto Eugenio Fusco e del procuratore Stefano Sivardi, la Guardia di Finanza a Milano osserva come Sostegni “in qualche modo tradisse ciò che sarebbe stato a causa della gestione del” caso Paloschi “che aveva ricevuto a suo parere a soli ventimila euro in cambio di enormi profitti per gli altri Ma soprattutto ne ha rivendicati almeno altri trentamila “. Dopo l’arresto, quando raccolse altri 5.000 euro, Bisouni fece le sue prime confessioni. Sosteneva di avere un accordo con Scillieri per ottenere mille euro ogni venti giorni, fino a trentamila euro, più di ventimila già raccolti.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

“Escalation”, descrissero gli investigatori finanziari. A novembre, il supporto ha iniziato a minacciare i tre contabili dell’associazione – così come Scillieri, Alberto Di Rubbia e Andrea Manzoni, ex revisori dei conti in parlamento – dicendo che avrebbe raccontato pubblicamente la storia di Andromeda, la società che ha acquistato la proprietà da Cormano per 400.000 euro (da Paloschi srl ) Poi lo vendette a 800.000 alla Fondazione della Lombardia Film Commission. Ma soprattutto minaccia di “raccontare il denaro proveniente da 800.000 euro di offerta” che, dopo la vendita, è diretto a uomini d’affari ed entità vicine a Karoko. Oltre alle massime plusvalenze, vi sono, ad esempio, ulteriori 72.000 euro pagati dalla Fondazione della Film Commission della Lombardia per “completare il rinnovamento” del capannone.

Sustigny è “alla ricerca di soldi”. I pubblici ministeri hanno aggiunto che promette “ad alcuni giornalisti, in cambio di una tassa, di rivelare una certa influenza mediatica, ma i professionisti a cui si rivolge non pagano le fonti”. Si occupa del prezzo del suo silenzio. Una volta arrivato dal Brasile all’aeroporto di Milano, “la prima conversazione telefonica che prende è in relazione al suo obiettivo: ottenere l’importo richiesto e poi tornare di nuovo in Brasile”. Dopo che Scillieri lo ha consegnato ad altri professionisti, Sostegni lo ha invitato “a chiamare direttamente Di Rubba, invece di Manzoni, in modo che valutino attentamente le conseguenze che potrebbero subire per se stessi se il suo impegno non fosse rispettato”.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *