De Matteo: "Dietro il nascondiglio a Messina Denaro, forse una copertura politica. È il guardiano dei massacri e ha il potere di ricattare".

De Matteo: “Dietro il nascondiglio a Messina Denaro, forse una copertura politica. È il guardiano dei massacri e ha il potere di ricattare”.

“Un nascondiglio finché è Matteo Messina Moni Può essere compreso solo in termini di copertura istituzionale e forse persino politica. ”CSM Consultant Nino de MatteoIncontra A. Condividi Tg2Ha parlato del nascondiglio del boss mafioso Messina Dinaro e della copertura che gli ha permesso di continuare a rintracciarlo.

“È molto pericoloso che dopo 27 anni lo stato non possa consegnare alla giustizia una persona condannata Uno dei principali ispettori dei 93 attacchi a Roma, Firenze e Milano Ciò ha fatto temere un colpo di stato al presidente Ciampi. “Poi ha aggiunto:” Matteo Messina Dinaro è sicuramente Custode dei segreti di quel periodoDalla campagna di massacro avvenuta nel 1993 che lo rende in grado di esercitare Il potere del ricatto nei confronti delle istituzioni. Ecco perché sarà un bel segno se verrà infine rintracciato e arrestato “.

Ha anche parlato di Matteo 41 bis e sentenze giudiziarie europee che hanno suscitato molto dibattito in Italia negli ultimi mesi: “Con tutto il rispetto per le decisioni Tribunali europei In 41 bis penso che siano colpiti da un malinteso fondamentale. ”“ 41 bis non è una misura dolorosa, ma una misura preventiva, per prevenire il rischio di ciò che è sempre accaduto in passato, cioè il boss della mafia detenuto continua a guidare. Forse dovrebbe essere meglio applicato a coloro che stanno già ordinando “.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

Supporto per Ilfattoquotidiano.it: ora senza precedenti
Abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane epidemiche, noi giornalisti, se facciamo la nostra coscienza, facciamo un servizio pubblico. Ecco perché ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, sondaggi, video e altro ancora. Tuttavia, tutto questo lavoro ha un costo economico significativo. La pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è in recessione, offre rendimenti limitati. Non in linea con la portata del boom. Ecco perché chiedo a coloro che hanno letto queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, è essenziale per la nostra attività.
Sii un utente di supporto Clicca qui.

Grazie mille
Peter Gomez

Ma ora siamo noi quelli che hanno bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi della nostra capacità di offrire centinaia di nuovi contenuti ogni giorno gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è in recessione, offre rendimenti limitati. Non in linea con il boom dell’accesso a ilfattoquotidiano.it. Ecco perché ti chiedo di supportarci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Piccolo ma essenziale importo per la nostra attività. Aiutaci con quello!
Sii un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Sostieni ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

L’omicidio Cerciello Rega, presidente di Varriale, ha votato: “Non parlare a nessuno dell’ordine di servizio. La fine”.

successivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *