Covid, il nuovo dpcm il 14 luglio. Spiagge e maschere: tutte le misure - fatti

Covid, il nuovo dpcm il 14 luglio. Spiagge e maschere: tutte le misure – fatti

Roma, 14 luglio 2020 – fino al 31 luglio Tutto rimarrà restrizioni Coronavirus Ciò ha segnato gli ultimi quattro mesi. Questo è ciò che nuovo DCPM, Che è previsto per il testo completo stasera, ma è stato così Atteso dal Ministro della Salute, Roberto Speranza. Il testo obbliga il governo “a confermare Misure di prevenzione Stipulato nella decisione del Primo Ministro dell’11 giugno “ed esteso fino alla fine del mese in corso, oltre a” rafforzare il controllo degli arrivi da paesi diversi da Schengen “, e il nuovo decreto del Primo Ministro è stato approvato con 154 voti a favore e 129 contro, mentre i testi sono stati respinti Fornito dall’opposizione.

Di impegno Maschere Indoor, al Bandire Un metro: tra le linee ci sono sette parametri principali che focalizzano il nuovo dpcm, nella direzione di prevenire la diffusione dell’infezione con il Coronavirus. Oltre a quanto sopra, il decreto estende l’obbligo Misura superioreA partire dal lavarsi le mani, impegnarsi a rispettare i Protocolli di sicurezza Specifico per riaprire il posto di lavoro e vietare incontri, Il sanzioni Sanzioni per coloro che violano la quarantena Divieto di ingresso O quarantena proveniente da paesi al di fuori dell’Unione Europea normativa Più duro negli aeroporti, porti e posti di frontiera.

Al fine di “non annullare i sacrifici fatti”, ha sottolineato Speranza, sarebbe aggiornato C’è anche Elenco dei paesi ai quali è stato vietato l’ingresso e il transito in Italia, Quello Finora 13 inclusi (Armenia, Bahrain, Bangladesh, Brasile, Bosnia ed Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia settentrionale, Moldavia, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana).

Inoltre, le nuove campate Dpcm Fermati a conferenze, mostre e discoteche. E per questa estate, gli indicatori di un accesso sicuro a Spiagge, Mantieni le distanze. Per quanto riguarda il viaggio AereoMentre quello I bagagli possono essere ricontrollati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *