Caos della legge elettorale: la negazione di Eva impedisce la maggioranza

Caos della legge elettorale: la negazione di Eva impedisce la maggioranza

Sulla legge elettorale Matteo Salvini ordina Nicolas Zingaretti: Sono preparato solo se vota nella settimana successiva, ma questa non è la priorità del paese. Nel frattempo, Radio Montesitorio segna un altro giorno di stallo per la riforma del voto. Non per caso Nicola Zingariti Arrabbiato. E quando l’ora di pranzo si avvicina, impara ad essere famoso Germania – a Proporzionale alla barriera del 5% Lo scorso gennaio Pd, M5S e Iv hanno firmato un accordo Non venire in tribunale il 27 luglio Perché è stato rinviato, è esploso davanti a lui: Vado avanti comunque.

E andare avanti significa Inizia dove il processo si è fermato. La legge elettorale si applica all’ora di pranzo. In effetti, l’ufficio del primo comitato si riunisce all’una del pomeriggio. Ordine del giorno: Determinare la data per il voto sul germanio. Succede che all’unanimità abbiamo deciso di rimandare. Il motivo ufficiale riguarda la formazione dello stesso comitato che non era ancora regolare, poiché l’M5S ha un altro membro che non è stato degradato.

Finalmente, Aspetti procedurali quello Rinviare la discussione E vota il testo principale finora. Se questa è la versione ufficiale, esiste una versione non ufficiale composta da voci e dietro le quinte. The Renanes Rivela che la maggioranza non ha numeri. Finirà dalle 24 alle 23. Anche perché Eva ha cambiato idea e avrebbe votato contro di lui. Lui spiega Federico Fornaro (LeU) Lascia l’incontro: L‘Il dilemma dipende da Eva, certamente non da noi. Ribadisco la nostra piena partecipazione a un sistema proporzionale puro. La nostra unica riserva riguarda la soglia della barriera.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

A Nazaret non si arrendono. Dicono che Zingaretti abbia immediatamente chiamato il capogruppo Graziano Delerio. Riepilogo della chiamata: Dobbiamo riprendere l’ufficio. Se si verifica un errore, mani libere. un’Ansa Chi legge così: Il deputato ha chiesto il ritorno dell’Ufficio della commissione per gli affari costituzionali e un cambiamento nella sua decisione. Nel pomeriggio a Montecitorio, Delrio, il leader del gruppo M5S, si incontra sempre David Kripa. Il messaggio forte e chiaro: Continua. Ma il diritto del supporto compresso dice no per ripristinare il calendario e il calendario Maria Stella Gelmini (Forza Italia) indica questo I democratici e Zingaritti non decidono il calendario.

Un casino in un casino Il che rimanda tutto al seguente ufficio del Primo Comitato, che si terrà solo dopo la conferenza dei leader del gruppo (oggi alle 14:00) e la conseguente pianificazione della legge elettorale. In un dettaglio: una volta trattenuto, Il rischio di Pd e M5S non ha la maggioranza.

22 luglio 2020 (Modifica il 22 luglio 2020 | 22:11)

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *