L'autostrada di annullamento al tavolo del gabinetto di notte. Conte: "O la mia ragione sta accettando i termini del governo o è stata abolita".

Autostrade al gabinetto L’ultima ipotesi di mediazione con il governo: “CDP è entrato e Atlantis esce in un anno”

Ore 19 Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella di posta.

Cassa depositi e prestiti Pronto per entrare in Autostrade E sostituisci “Entro 6 mesi o un anno, Atlantia Holdings, in struttura azionaria Aspi. Questa è l’ultima premessa della mediazione a cui appartiene la società La famiglia Benetton Il governo opererà nelle ore che precedono il governo. Il piano include Progressivo ma definitivo Uscita Uomini d’affari di Venezia dell’amministrazione della rete autostradale italiana su richiesta della maggioranza. Lo sviluppo della trama è avvenuto prima di mezzanotte. Il vertice, previsto per le 11, alle 22 e poi ritardato di un’ora, è stato posticipato poco dopo per consentire ai ministri di valutare la nuova proposta della società. Un incontro ristretto tra Conte, il proprietario del trasporto dei Micheli, e il Ministro dell’Economia Gualtieri, mentre il capo della delegazione italiana irrita Theresa Bellanova. Lo stesso primo ministro, secondo le voci, L’accordo non sarà considerato “soddisfacente”. Aspi lo avanzò, quindi i negoziati proseguirono fino alla fine. Prima dell’inizio del CDM, l’incontro introduttivo tra Conte e i capi delle delegazioni del partito di maggioranza è stato ignorato, a testimonianza di quanto fossero alte le tensioni all’interno dell’esecutivo.

Esattamente un anno e undici mesi dopo Il ponte Morandi crolla a GenovaE dopo che ha causato la morte di 43 persone, il Primo Ministro e i ministri hanno discusso per la prima volta del dossier Autostrade. Il Primo Ministro si è presentato con una posizione chiara: “O Aspi sarà d’accordo stasera con i termini che il governo ha già introdotto o ci sarà una cancellazione”. Le previsioni di Eva includevano tre ipotesi sul tavolo: L’uscita armonica della famiglia Benetton Di Aspi, Ridurre il loro ruolo aumentando il capitale e Passa le mani a un’azienda pubblica (Come Cdp) o Annullamento finale della concessione, Con tutto quanto segue in termini di contenzioso e potenziali implicazioni occupazionali. Non può essere lo stato sociale Chi molesta le famiglie delle vittime “in un’intervista a un regista Succede tutti i giorni Marco Travaglio, Indicando che la soluzione più apprezzata è l’uscita finale dalla scena Benetton. Mentre i freni di Italia Viva, Movimento a 5 stelle, parte del Partito Democratico e Liu stanno spingendo per questa soluzione. Ipotesi che – a rischio di rottura – non sono più tabù anche per la stessa famiglia che attualmente controlla Autostrade usando la cassaforte pubblicazioneLa holding che possiede il 30% Atlanta Chi a sua volta ha88% agenzia.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

Il nuovo piano derivante dalla mediazione tra Aspi e il governo viene esaminato da tecnici di diversi ministeri da valutare. Affinché Cassa Depositi e Prestiti sia in grado di controllare la società, per diventare il maggiore azionista, è necessario Quotato in borsa. Il percorso prevede l’aumento del capitale e l’inserimento di nuovi azionisti per l’acquisto di azioni che non rientrano nella giurisdizione dell’Assemblea Generale. Il risultato: ridurre al minimo le azioni diluite diluite di Atlantia e la presenza di Benettons nella struttura della società. Tuttavia, il nodo Ascent rimane l’ultima uscita dalla famiglia. Poiché Aspi si sta muovendo nel libero mercato, è “impossibile metterlo alla porta” se non attraverso la cancellazione. La premessa su cui si basano i ministri è di ottenere la loro uscita “al momento opportuno”, ovvero entro sei mesi o un anno.

La sorpresa della notizia che il CDM è stato rinviato è stata sorpresa Consiglio di amministrazione di AtlantiaSi è riunito per rispondere a qualsiasi decisione del governo e poi concluso senza alcun comunicato stampa. La loro posizione, che in questi giorni è diventata sempre più morbida. Dopo una breve liquidazione di lunedì “Abbiamo sempre rispettato le istituzioni”, martedì mattina hanno fatto un altro mezzo passo indietro: “Quello che è successo, il crollo del ponte di Genova, le vittime e le sofferenze, emerse dopo la tragedia, fanno Capito la posizione del Primo Ministro“Il capo di Edizione ha detto, Gianni Myon, Molto fedele a Benettons, per confermare l’ovvio. O è “nostro dovere difendere le due società, Aspi e Atlantia, e i loro dipendenti, finanziatori e azionisti. Spero che venga trovata una soluzione giusta a beneficio di tutti: cittadini, lavoratori, risparmiatori e investitori”.

distanza Il crollo del mercato azionario è stato registrato lunedì (-1,68 miliardi di capitali, poi recuperati solo parzialmente con un recupero di 66 milioni), anche gli azionisti stranieri di Aspi sono interessati a ciò che sta accadendo a Roma. a partire dal Il gigante assicurativo tedesco Allianz Che possiede il 7% in auto Appia Investments (“Sono curioso di sapere come funziona il gabinetto”, lunedì Angela Merkel In una conferenza stampa con Conte Il governo cinese finanzia la via della seta (5%) ha provato, secondo varie fonti, lunedì Pressione morale Tramite l’ambasciatore italiano a Pechino Lucca Ferrari. Evoca categoricamente negato da Farnesina Luigi de Mayo.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

La posta in gioco è alta, soprattutto a livello politico. Non è un caso che lo sia stato nelle ore che precedono l’inizio della vetta a Palazzo Chigi Una lettera è trapelata nel caso Autostrade, Il 13 marzo, è stato firmato da De Micheli. Nel documento, il ministro ha chiesto a Conte “una valutazione Soluzione di insediamento“Per evitare il rischio di un risarcimento” pieno “, fino a $ 23 miliardi, per Atlanta. C’è stato anche un parere del procuratore secondo cui – nonostante la regola del decreto Millbrough che rendeva il risarcimento da versare a Benetton a $ 7 miliardi per annullare la potenziale concessione – poteva ancora Nel 2008 la società ha ottenuto un totale di 23 miliardi di dollari. Nel campo del pentastellato, invece, Luigi de Mayo Tuonò contro l’ex alleato Salvini e lo accusò di ritardare la cancellazione ad Aspei mentre era al governoNel frattempo, l’ex ministro Danilo Toninelli ha esortato il ramo esecutivo a non temere “una famiglia di gruppi di pressione industriale che ha beneficiato di una politica specifica che ha dato loro i beni del governo per diventare miliardari”.

Un compromesso alternativo è stato raggiunto anche nelle ultime ore: Commissario Aspi. cosa intendi? Da un lato, prenditi più tempo dall’altro Il punto Benetton è stato espulso dall’arbitro Rete autostradale. Oggi penso che il gabinetto sia chiamato a prendere una decisione Una decisione politica. Il viceministro dei trasporti ha dichiarato che i seguenti documenti arriveranno in seguito. Gancarlo Cancelleri, Sostenendo che è “l’unico modo per iniziare a cancellare”. Il commissario, ha proseguito l’esponente M5, accadrà “cancellando un’autostrada che non ha perso nemmeno una perdita Posto di lavoro”. La società “continuerà a lavorare tramite un commissario governativo” in attesa Divieto franchigia. Come riportatoAnsa, Il nome a rotazione per la nuova posizione sarà l’ex CEO di Terna Luigi Ferraris. Ma sembra che i nuovi negoziati tra il governo e Asbi rimettano in discussione tutto.

READ  Allerta rapida, quando finisce? Oggi il punto rosso è in 10 città (poi arrivano i temporali)

Supporto per Ilfattoquotidiano.it: ora senza precedenti
Abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane epidemiche, noi giornalisti, se facciamo la nostra coscienza, facciamo un servizio pubblico. Ecco perché ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, sondaggi, video e altro ancora. Tuttavia, tutto questo lavoro ha un costo economico significativo. La pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è in recessione, offre rendimenti limitati. Non in linea con la portata del boom. Ecco perché chiedo a coloro che hanno letto queste righe di sostenerci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, è essenziale per la nostra attività.
Sii un utente di supporto Clicca qui.

Grazie mille
Peter Gomez

Ma ora siamo noi quelli che hanno bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi della nostra capacità di offrire centinaia di nuovi contenuti ogni giorno gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è in recessione, offre rendimenti limitati. Non in linea con il boom dell’accesso a ilfattoquotidiano.it. Ecco perché ti chiedo di supportarci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Piccolo ma essenziale importo per la nostra attività. Aiutaci con quello!
Sii un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Sostieni ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Autostrad, de Mayo: “Salvini era alleato del governo di Benetton. Ritardato annullamento e impedito il processo.”

successivo


Prossimo articolo

Ajcom e Privacy, gli M5 eletti alle due autorità. Anche il via libera è per il vice Pd Giacomelli. I Rinzanis non votano per protesta

successivo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *